DINTORNI DI CATANIA

ACICASTELLO

Nota stazione balneare situata a circa 9 km da Catania, Acicastello è dominata da una rupe basaltica, di cui esistono pochi esempi al mondo e su cui sorge il castello normanno di lava nera, costruito nel XII secolo sopra una precedente fortificazione araba.

Oggi il castello è sede di un interessante museo geologico.

ACIREALE

Terra leggendaria dei Ciclopi e del mito di Aci e Galatea, cantata da Virgilio e Ovidio, Acireale è una città molto bella, che vanta uno splendido centro barocco, maestosi edifici pubblici ed uno dei più bei carnevali del mondo.

Costruita su un promontorio lavico detto “La Timpa” (oggi riserva naturale orientata), che digrada sulle coste rocciose del mar Ionio, dista soltanto 17 Km dal centro di Catania.

Ideale per una passeggiata alla scoperta della sua straordinaria architettura, una colazione a base di granita e brioche nella bella Piazza Duomo, un bagno nelle acque sulfuree delle Terme di Santa Venera o una visita ai teatri delle marionette.

Due chilometri più in basso, raggiungibile anche attraverso il sentiero delle “Chiazzette”, sorge il pittoresco borgo di Santa Maria La Scala, il quale conserva ancora intatto il fascino degli antichi villaggi di pescatori.

Rifugio amoroso e idilliaco, secondo la fantasia popolare, della ninfa Galatea e del pastore Aci, quest’ultimo ucciso dal geloso Polifemo, è meta ideale per un bel bagno nelle sue acque cristalline o uno squisito pranzo a base di pesce fresco.

Curiosità: chiedete della “Zia Tana”, una simpaticissima signora che vi cucinerà il pesce più buono di tutta la riviera.

ACITREZZA

Distante circa 9 km da Catania e affacciato sul mar Ionio, Acitrezza è un vivace paesino di pescatori, famoso per i Faraglioni dei Ciclopi, il suo animato lungomare ed il Museo-Casa del Nespolo di Giovanni Verga, che qui ambientò I Malavoglia.

La leggenda narra che, durante il suo viaggio di ritorno verso Itaca, Ulisse approdò sull’isola dei Ciclopi e, per salvarsi, accecò Polifemo. Il gigante infuriato cercò di punirlo scagliandogli enormi massi durante la fuga.

Gli scogli basaltici, di origine vulcanica, sono otto e creano uno scenario di incomparabile bellezza. Il più grande di questi è l’Isola Lachea, oggi riserva protetta.

L’arcipelago dei ciclopi costituisce un sito di grande interesse non solo naturalistico, ma anche archeologico: qui, infatti, sono state rinvenute testimonianze umane risalenti alla Preistoria.

CASA DELLE FARFALLE

All’interno del Parco Monte Serra di Viagrande, in un’area protetta alle falde dell’Etna, si trova la Casa delle Farfalle Monteserra, vero e proprio museo vivente dedicato alle farfalle.

Qui è possibile ammirare, a distanza ravvicinata, centinaia di esemplari tra i più belli del mondo, liberi in volo ed immersi in una vegetazione rigogliosa. Un connubio di forme e colori!

www.casadellefarfallemonteserra.it

CIRCUMETNEA

Avete mai sognato di circumnavigare il vulcano su un treno vintage, attraversando paesaggi naturali di incontaminata bellezza?

Salite a bordo della Circumetnea, un modo insolito e originale per scoprire gli angoli più caratteristici del territorio Etneo.

Il percorso della ferrovia Circumetnea va dalla stazione di Catania Borgo fino a Riposto e viene percorso in entrambi i sensi di marcia, attraversando paesi etnei come Bronte (da cui è possibile visitare il Castello di Maniace) e Randazzo, con le sue architetture medievali in pietra lavica.

GOLE DELL’ALCANTARA

Situate a circa 15 km da Taormina, le gole dell’Alcantara costituiscono una meta imperdibile per gli amanti della natura. Questi canyon naturali, profondi fino a 25 metri, sono caratterizzati da pareti basaltiche dalle forme bizzarre e attraversati dal fiume Alcantara, nel quale è possibile sguazzare liberamente.

PLAYA

Lunga distesa di sabbia dorata che si estende per circa 18 chilometri, è la spiaggia preferita dai catanesi.

Affollata in estate grazie alle numerose stazioni balneari, ben si presta alla pratica degli sport acquatici, come surf, windsurf e kite-surf. Essa vanta inoltre un’ineguagliabile vita notturna: sono parecchi i locali presso i quali è possibile ballare in spiaggia fino all’alba.

ALTRE SPIAGGE

  • Foce del Simeto: lunga distesa sabbiosa che si trova all’interno della Riserva Naturale Oasi del Simeto. Luogo ideale per chi è alla ricerca di tranquillità e relax.
  • Spiaggia Marina di Cottone: lunga spiaggia ghiaiosa, dall’acqua limpida e trasparente, situata vicino la Riserva Naturale di Fiumefreddo e Fondachello.
  • San Marco di Calatabiano: spiaggia di sabbia e ciottoli situata nei pressi della foce del fiume Alcantara e quella del fiume Fiumefreddo.
  • Praiola di Giarre: spiaggia di origine vulcanica circondata da coste di tufo.
  • Santa Tecla: piccola spiaggia rocciosa dove è possibile godere di un mare cristallino.
  • Stazzo: spiaggia caratterizzata da scogliere intervallate da piccole calette.
  • Pozzillo: mare cristallino ed un paesaggio idilliaco.

SAN GIOVANNI LI CUTI


San Giovanni Li Cuti è un piccolo borgo marinaro situato a est della città di Catania, famoso per la sua “spiaggia nera”, ricoperta da cenere vulcanica e rocce laviche.
Molto popolato in estate, grazie a docce e spogliatoi, vanta anche una vivace vita notturna.