WHERE
CASTELLO D’URSO SOMMA, CATANIA

ZANNE DAY-TIME • NICOLOSI (CT)

Le attività extramusicali del Festival verranno ospitate dal Comune di Nicolosi, denominato “Porta dell’Etna” per la sua prossimità al vulcano, oggi sito UNESCO, e sede dell’omonimo Parco.

ZANNE NIGHT-TIME • CATANIA

I concerti si svolgeranno presso i giardini del Castello D’Urso Somma, antica dimora sita sul litorale di Catania, città barocca patrimonio UNESCO.

CATANIA
Coordinate: long 15° 4’35.937″E lat 37°26’48.297″N
Altitudine: 7 m s.l.m.
Superficie: 183 km²
Densità: 1710,74 ab./km²
Cap: 95121
Prefisso: 095
Fuso orario: UTC +1

Castello D’Urso Somma, via San Francesco La Rena 15

 

NICOLOSI
Provincia: Catania – CT – Ab. 313.726
Coordinate: 37°37′N 15°01′E
Altitudine: 698 m s.l.m.
Superficie: 42,65 km²
Abitanti: 7485 (2016)
Densità: 175,5 ab./km²
Cap: 95030
Prefisso: 095
Fuso orario: UTC +1

Indirizzi Daytime

Monastero di San Nicolò l’Arena, via del Convento 45 – Nicolosi

Monti Rossi Adventure Park, via Goethe, Monti Rossi – Nicolosi

MONTI ROSSI

“Ci siamo accostati ancor più sotto i Monti Rossi ed io ne ho raggiunto una cima: è tutto un ammasso di rottami vulcanici di color rosso, di cenere e di lapilli”.

W. Goethe, Viaggio in Italia, 1816.

Il 1669 fu un “annus horribilis” per le popolazioni dell’Etna. Una violentissima eruzione, iniziata in primavera e conclusasi a metà luglio dello stesso anno, cancellò l’intero paese di Nicolosi, devastando e seppellendo ulteriormente decine di centri abitati e trasformando radicalmente la morfologia dell’intera area. Una serie di violenti terremoti infatti annunciò l’apertura di profonde fenditure, dalla cui parte meridionale nacquero i Monti Rossi, un apparato vulcanico composto da piroclasti (ceneri, lapilli e sabbie) eiettati nel corso del parossismo. La lava incandescente, fuoriuscita dal cratere appena formato e divisa in più braccia, scorse per 15 km verso sud, circondando le mura del Castello Ursino di Catania e spingendosi per oltre un miglio in mare. La popolazione inerte perse tutto, ritrovandosi in un paesaggio infernale dominato dall’incedere impetuoso e impietoso della natura funesta. La drammaticità di tale evento è raffigurata nel dipinto di Giacinto Platania, conservato all’interno del Duomo di Catania.

Oggi i Monti Rossi, ricoperti da un bosco di pini, costituiscono un luogo ideale per la pratica di attività sportive, escursioni e passeggiate all’aria aperta. Seguendo i sentieri, è possibile osservare le bombe vulcaniche, i pirosseni, il cratere e l’attigua Grotta delle Colombe. Dall’alto si gode di una vista eccezionale che spazia dalle antiche colate laviche al Mar Ionio.

Photo credits: Giuseppe Famiani